Vendita online scalpelli Isi Sharp

Isi Sharp

Attiva i filtri

  • ,
    5/ 5
    <p>Questo set di scalpelli ISI SHARP è una valida attrezzatura di base per ogni falegname. La lama in acciaio al carbonio (T10) è temprata a 61 - 63 HRC. I manici in frassino sono privi di anello d'urto, in modo che i ferri possano essere guidati più comodamente a mano o percossi con il palmo della mano. Anche senza anello d'urto, i manici in frassino possono resistere a colpi da leggeri a medi con un mazzuolo. I manici hanno una finitura opaca incolore e sono leggermente appiattiti su due lati per evitare che rotolino.</p> <p></p> <p>Larghezze delle lame nel set: 6, 10, 12, 16, 20, 26 mm</p> <p>Angolo di smusso 25°</p> <p>Lunghezza totale, a seconda della larghezza della lama da 250 a 270 mm</p> <p>Lunghezza della lama misurata senza codolo, a seconda della larghezza della lama da 97 a 105 mm</p> <p>Diametro manico 29 mm</p> <p>In custodia di legno originale</p> <p></p> <p>Le lame brevettate ISI SHARP:</p> <p>Il lato piano di uno scalpello deve essere piatto per realizzare tagli precisi nel legno. La maggior parte dei falegnami conosce molto bene questo problema. Tuttavia, potresti aver sperimentato che non è così facile produrre o mantenere un piano così preciso sugli scalpelli lunghi occidentali.</p> <p></p> <p>Il piano di uno scalpello occidentale è relativamente lungo, di solito tra 100 e 120 mm. Quando l'intera lunghezza del lato della lama è levigata su una pietra ad acqua piatta, urta e si solleva nel passaggio al codolo. In questo momento la pietra per levigare è a contatto con il ferro solo sul tagliente e sul codolo. Ciò significa che l'obiettivo di ottenere una superficie speculare piana non viene raggiunto. In pratica, quindi, viene levigata solo la parte della faccia prossima al tagliente assottigliando anche lo spessore della punta dello scalpello! Tuttavia, non si può evitare che la faccia dello specchio si arrotondi nel tempo, poiché non esiste un'estremità definita della superficie di molatura verso il lato del codolo. A lungo andare quindi lo scalpello tendera' a modificarsi irrimediabilmente</p> <p></p> <p>Perché gli scalpelli giapponesi non hanno questo problema? La faccia degli scalpelli giapponesi è corta, spesso solo da 60 a 70 mm. Inoltre, a causa della molatura cava singola o multipla (Ura) della faccia dello scalpello, l'area da asportare si riduce notevolmente. Il terzo e decisivo vantaggio è che il codolo è angolato rispetto all'asse longitudinale della faccia del ferro. Ciò significa che la pietra per affilare o levigare tocca solo la superficie del lato dello specchio, che è limitato su tutti i lati. Il risultato è un lato a specchio permanentemente piatto.</p> <p></p> <p>L'idea di base dietro gli scalpelli ISI SHARP è di trasferire questo vantaggio degli scalpelli giapponesi agli scalpelli occidentali.</p> <p></p> <p>Prima di tutto, resta da rispondere alla domanda sul motivo per cui gli scalpelli giapponesi non vengono utilizzati al posto degli scalpelli occidentali. La risposta: molti falegnami occidentali trovano gli scalpelli giapponesi troppo corti. Non a tutti piace abituarsi al manico angolato.</p> <p></p> <p>La superficie dello scalpello affilato ISI SHARP è progettata come una superficie piana nella sua parte vicino al tagliente fino a una lunghezza di ca. 70 mm. La nuova caratteristica è che la superficie rimanente è incassata da 0,5 a 0,6 mm fino al codolo. Ciò significa che la superficie da rettificare è ben definita su tutti e 4 i lati e ridotta alla lunghezza di uno scalpello giapponese. Ciò significa anche che il risultato è una superficie dello scalpello sempre molto piana. Questa invenzione ha origine da Friedrich Kollenrott ed è registrata come modello di utilità presso l'Ufficio brevetti tedesco.</p> <p></p>
    025.312
    Set 6 Scalpelli brevettati ISI SHARP Friedrich Kollenrott Isi Sharp Scalpelli

    Set 6 Scalpelli brevettati ISI SHARP Friedrich Kollenrott

    86,80 €